caratteristiche pneumatici
Curiosità

Caratteristiche pneumatico: quali sono?​

Le gomme delle nostre auto sono un elemento fondamentale delle stesse, alle quali però non sempre prestiamo la giusta attenzione. Scegliere uno pneumatico non è assolutamente un’operazione banale, ci sono molti elementi di cui tenere adeguatamente conto.

L’Etichetta Europea delle Gomme può dare informazioni molto importanti sul consumo di carburante, l’aderenza sul bagnato e la rumorosità. Ci sono però anche altri elementi che vanno conosciuti per capire in modo approfondito le caratteristiche di una gomma.

Tra le più importanti, il produttore (la marca), il modello (il tipo di battistrada), la larghezza (espressa in mm), il rapporto percentuale tra altezza e larghezza, il diametro del cerchione in pollici, l’indice di carico dello pneumatico, l’indice di velocità, la data di fabbricazione, l’indicatore d’usura il riferimento stagionale (estivo, invernale o 4 stagioni), se si tratta di pneumatico rinforzato, tubeless, ecc. Insomma c’è molto da sapere e capire.

Le caratteristiche delle gomme, come le loro dimensioni, sono regolamentate dal codice della strada, quindi tenersi aggiornati sulle eventuali novità introdotte da modifiche allo stesso è senza dubbio una buona cosa.

Gli pneumatici per autovetture sono, generalmente, senza camera d’aria, ovvero tubeless, su quelli invernali si trova la dicitura M+S (Mud + Snow ovvero fango e neve) o altre indicazioni simili, come M&S o M-S. Le gomme quattro stagioni possono riportare diciture come all weather o all season.

Gli pneumatici ricostruiti sono marchiati con la lettera “R” e la data di ricostruzione è indicata allo stesso modo di quelli nuovi, ovvero: XX = settimana, X = anno, < = 9 decade.

L’indicatore d’usura (Tread Wear Indicator, “TWI”) è un insieme di sei risalti presenti negli incavi longitudinali del battistrada della gomma che sporgono dal fondo di 1,6 mm. Questi elementi sono equamente spaziati tra loro e quando emergono in superficie, anche solo in un punto, segnalano la necessità di sostituire la gomma, che ha raggiunto il limite di usura ammesso per legge.

Oltre alle disposizioni di legge, previste dal nostro codice della strada e da normative europee, è bene precisare poi che viaggiare con pneumatici adatti alla propria vettura, al fondo stradale e al clima è fondamentale per la nostra sicurezza e anche per aver migliori performance, comprese quelle sul fronte dei consumi e dell’inquinamento.

Tenere sotto controllo lo stato delle gomme è oggi più facile, non solo ci si può affidare all’osservazione e alla propria esperienza di guida, ma ci supportano anche appositi sensori, come quelli che ci informano in tempo reale sulla pressione delle gomme. Una scorretta pressione può infatti aumentare gli spazi di frenata e i consumi e diminuire drasticamente la sicurezza. Non solo bisogna scegliere con cura gli pneumatici, ma anche prendersene costantemente cura e monitorarne le condizioni affinché funzionino sempre al meglio.

Prendere dimestichezza con le loro principali caratteristiche senza dubbio ci può aiutare non poco, ma sarà sempre fondamentale, in caso di dubbi, affidarsi a dei professionisti di fiducia.

Vota questo articolo!