BMW Marca

BMW Serie 3 : settima generazione

La nuova BMW Serie 3 sarà in vendita a partire da marzo 2019. Presenta dimensioni maggiori rispetto alle precedenti versioni e tecnologia ai massimi livelli.

Effettivamente ora la lunghezza raggiunge i 471 centimetri che significano 8,5 centimetri in più rispetto alla Serie 3 che sostituisce; ne giova anche il passo che ora è pari a 285 centimetri di lunghezza.

Le dimensioni maggiorate sono frutto dell’adozione di un pianale unico, già utilizzato per la Serie 5

Difatti crescono anche i centimetri in larghezza, ora 183, mentre l’altezza rimane sostanzialmente la stessa.

La distribuzione dei pesi, secondo quanto dichiara BMW, è pari al 50% sui due assi che si traduce in un comportamento di guida corretto e neutro in curva.

Bisogna dire che la dinamica di guida viene migliorata anche da numerosi strumenti accorgimenti come un assetto ribassato, sospensioni adattive, sterzo ad assistenza variabile e differenziale posteriore controllato elettronicamente.

La carrozzeria alleggerita, il telaietto delle sospensioni anteriori McPherson in alluminio e il cofano anteriore anch’esso in alluminio riducono di circa 55 kg il peso complessivo.

Il nuovo stile non si discosta molto dalla precedente generazione anche se rispecchia le caratteristiche delle ultime vetture della casa

I fari ad esempio si uniscono alla classica mascherina mentre i fanali posteriori ad L conferiscono dinamicità all’intera vettura. Cambia invece il fascione anteriore in base all’allestimento scelto; sulla M Sport prevede prese d’aria più ampie.

All’interno, la Serie 3 presenta un abitacolo molto più tecnologico grazie alla strumentazione digitale, disponibile in optional, e allo schermo sulla consolle disponibile in tre dimensioni: 6,5 pollici, 8,8 o 10,25.

Non mancano i comandi vocali oltre ai nuovi sedili che dovrebbero possedere una comodità maggiore. Rimane invece invariata la capacità del bagagliaio pari a 480 litri.

Vengono anche previsti i più diffusi sistemi di assistenza alla guida, come il mantenimento di corsia attivo e la frenata automatica di emergenza.

Vota questo articolo!