Hyundai

Hyundai i30 N : la segmento C che mostra i denti, e lo fa con grinta

Chi l’ha detto che le sportive qui da noi sono quasi esclusivamente le tedesche?

Hyundai non sembra essere d’accordo.


E’ per questo che, per conquistare maggiormente il mercato Europeo dove i marchi asiatici non riescono a far registrare grandi numeri, ha deciso di deliziarli con un’iniziativa di tutto rispetto.

Ed in conseguenza di ciò :

  • dopo aver investito tempo e denaro in ricerche e studi di marketing
  • aver messo su un centro test al Nurburgring
  • aver “soffiato via” a BMW Motorsport (Responsabili della celebre divisione “M” di BMW)

Albert Biermann, manager con un’invidiabile esperienza , ora messo a capo di questo progetto, ha annunciato l’apertura della divisione “N” che proporrà modelli sportivi dei modelli della casa sud coreana.

Secondo Hyundai, questo modello ha richiesto ben oltre 10.000km di test sulla pista del Nurburgring per essere completamente sviluppato.

Adesso la Hyundai i30 N è pronta per essere lanciata sul mercato a partire da Novembre 2017.

Il debutto avverrà nel Salone di Francoforte ad un prezzo di lancio che dovrebbe aggirarsi teoricamente attorno ai 30.000 Euro.

Il punto di forza di questo modello è che riutilizzerà la base della i30 normale, con tutto ciò che ne deriva :

  • elevato spazio interno
  • capacità del bagagliaio di ben 395 litri
  • comodità.

La i30 N sarà prodotta nella Repubblica Ceca e vanterà :

  • assetto ribassato di 8mm
  • profilo rosso nella mascherina anteriore e nell’estrattore posteriore
  • volante sportivo con sedili in pelle e tessuto
  • quadro strumenti rinnovato con la zona “rossa” del contagiri che cambia sfumatura di colore a seconda dello stile di guida e della temperatura del lubrificante del motore.

Hyundai i30 N potrà montare cerchi da 18 o addirittura da 19 pollici.

Sarà dotata di un sistema elettronico per il controllo della rumorosità e della tonalità dello scarico.

Avrà sospensioni con controllo elettronico che possono essere irrigidite o rese più confortevoli di volta in volta da chi guida, a seconda delle necessità.

Completa la dotazione della vettura tutta una serie di tecnologie da vera sportiva.

A partire dal differenziale elettronico che permette una migliore modulabilità e distribuzione della potenza sulle ruote motrici anteriori in tutte le condizioni, soprattutto in curva.

Il launch control alla partenza ed infine il Rev Matching, attivabile e disattivabile liberamente, che dà in automatico un colpo di gas in fase di scalata.

Questo per rendere la scalata netta ma al tempo stesso più fluida, senza troppi scatti che ne riducono notevolmente il comfort di marcia.

Ben 5 le modalità di guida disponibili: Eco, Normal, Sport, N e N Custom (quest’ultimo con parametri personalizzabili a piacimento).

Le modalità incidono sulla risposta dello sterzo, dell’acceleratore, delle sospensioni elettroniche, dei controlli di stabilità, sul differenziale elettronico e, infine, sul rumore dello scarico.

Il motore utilizzato in questa sportiva di Hyundai, è il 2.0 T-GDI turbo benzina.

Abbinato al cambio manuale a 6 rapporti, portato a ben 250 CV e 353 NM di coppia nel pacchetto “Standard”, che permette alla vettura una accelerazione da 0 a 100 kmh in soli 6,4 secondi.

Oppure, nel pacchetto “Performance”, portato a 275 CV (e la stessa coppia), che dona ancora più brio alla i30 N che è così in grado di accelerare da 0 a 100 km/h in circa 6,1 secondi.

Il Performance Pack, aggiunge anche dei dischi freno maggiorati con pinze dei freni rosse, pneumatici sportivi Pirelli P-Zero e cerchi da 19 pollici. Entrambe le versioni del 2.0 T-GDI sono autolimitate a 250 km/h.

 

Vota questo articolo!