Motori & Ecologia

Porsche, BMW e le colonnine ultrarapide

L’hanno presentato in Baviera è ha una potenza fino a 450 kW, capaci di conferire ai veicoli ricaricati 100 chilometri di autonomia in soli 3 minuti. Ciò in base ad un test condotto su una Porsche, versione laboratorio, con batteria da 90 kWh.

Porsche e BMW e il loro primo prototipo di stazione di ricarica FastCharge.

Tali stazioni di ricarica sono ovviamente compatibili con tutti i modelli elettrici di vetture che adottano la versione europea Tipo 2 dei connettori di ricarica CCS.

Per quanto riguarda invece BMW la stazione di ricarica è stata testata su una i3 dotata di una batteria da 57 kWh. In questo caso in quindici minuti la percentuale di ricarica è salita dal 10% all’80%.

Cavi High Power Charging di Phoenix Contact.

La ricarica rapida viene resa possibile grazie anche ai cavi High Power Charging di Phoenix Contact.

I veicoli che utilizzeranno queste stazioni di ricarica potranno possedere batterie da 400 Volt o da 800 Volt, indifferentemente. Infatti la ricarica fornita si adatterà in automatica alla capacità della batteria.

Il prototipo presentato rientra nel progetto di ricerca FastCharge, già attivo da luglio 2016, che ha ottenuto un finanziamento pubblico da quasi otto milioni di euro.

All’interno di questo progetto sono coinvolti proprio BMW e Porsche oltre che Phoenix Contact E-Mobility, Allego e Siemens.

La nuova frontiera della ricarica ultrarapida.

E’ fuor di dubbio che innovazioni come questa aumentino l’attrazione nei confronti delle vetture elettriche.

Colonnine simili, con capacità fino a 450 kW, riducono significativamente i tempi di ricarica. Peraltro questa colonnina by BMW e Porsche risulta essere da tre a nove volte superiore rispetto a quella delle attuali stazioni di ricarica rapida.

C’è da dire che in Germania, le case automobilistiche tedesche, stanno puntando sul passaggio all’elettrico e di conseguenza sui possibili sistemi di ricarica.

Basti pensare che fino a poco tempo fa il massimo della tecnologia in termini di ricarica rapida erano i Supercharger di Tesla che però sviluppavano fino a 120 kW. Saranno quindi diventati di colpo obsoleti? Sembra di si.

 

Vota questo articolo!