Marca Renault

Nuova Renault Captur : più moderna e personalizzabile

Renault Captur si rinnova ed è pronta a stupire.

Una delle crossover che hanno destato maggiormente l’interesse del pubblico fin dal loro annuncio, cambia faccia, portando con se lo stesso stupore e la stessa quantità di novità presenti fin dal momento della prima anteprima da parte di Renault.

Se pensate che la Captur sia assimilabile alla categoria delle SUV, vi sbagliate di grosso.  Il crossover si dimostra essere molto compatto, con soli 4,12 metri di lunghezza per 1,77 m di larghezza e 1,56 m di altezza, che la classificano come una piccola Segmento B al pari di molte utilitarie.

Nonostante questo, la piccola crossover di Renault, permette una buona capacità di carico, che aumenta esponenzialmente nel caso si reclinino i sedili posteriori e che prevede anche un cassetto scorrevole con 11,5 litri di capacità.

Renault Captur, nello scorso anno, ha fatto registrare oltre 215.000 vendite.

E’ risultata così il crossover cittadino più venduto d’Europa e a due anni dal lancio, Renault vuole ripetere questo successo con il nuovo restyling.

Come al solito, la peculiarità di questa vettura è la praticamente infinita possibilità di personalizzazione, che permette di realizzare oltre 30 combinazioni di colori (tra colori esterni, colori del tetto, inserti delle modanature laterali e gli interni).

La nuova Captur si riconosce in un momento grazie alle DRL a LED integrate nelle griglie dei fendinebbia e con la classica forma a C (C-shape) ed è dotata, a seconda delle versioni, anche di gruppi ottici a LED “Pure Vision”.

Il lato tecnologico di questa crossover di Renault, si fa sentire in modo particolarmente marcato con questo restyling, grazie a tutta una serie di aiuti alla guida tra cui il Blind Spot Warning (che rileva ostacoli nei punti ciechi dei fianchi della nostra vettura), sensori di parcheggio anteriori, posteriori e laterali, la retrocamera e il sistema Easy Park Assist, che ricerca i parcheggi liberi e aiuta nelle manovre di parcheggio muovendo automaticamente lo sterzo.

La crossover è stata realizzata in quattro allestimenti (Life, Zen, Intens e Initiale Paris) e quattro motorizzazioni: per gli amanti dei propulsori a benzina troviamo il tre cilindri 0.9 da 90 CV e il quattro cilindri 1.2 da 120 CV mentre, per chi preferisce il diesel è presente il 1.5 disponibile in due varianti da 90 e 110 CV.

Su tutti i motori, tranne l’1.5 110CV, è possibile scegliere tra un cambio manuale a 6 rapporti e uno automatico EDC a doppia frizione.

I prezzi della nuova Captur, vanno dai 16.100 Euro per la versione base, fino ai 27.550 della top di gamma.

 

Vota questo articolo!