auto elettriche
Motori & Ecologia

Auto elettriche, dopo il boom, fondi esauriti in Lombardia

Il successo delle auto elettriche è in notevole aumento e senza dubbio anche incentivi e contributi hanno avuto un importante ruolo in questa crescita. In particolare in alcune regioni, come la Lombardia, dove c’è stato un vero e proprio boom dell’elettrico, tanto che la dotazione finanziaria prevista per gli incentivi stanziati dalla Regione si è esaurita prima del previsto, ma non tutto è perduto.

Il programma “Rinnova autovetture” della Regione Lombardia aveva messo a disposizione ben 18 milioni di euro, che ora però sono finiti. I contributi erano destinati ai privati che volevano sostituire il proprio veicolo inquinante con uno maggiormente green. L’intervento era strutturato in fasce a seconda del livello di emissioni della nuova vettura da acquistare. Il massimo finanziabile era di 8.000 euro, destinato a chi sceglieva un’auto completamente elettrica. Per chi optava per una vettura auto ibrida c’erano invece incentivi tra i 4.000 e i 6.000 euro.

Il bando per ottenere i contributi regionali era stato pubblicato il 15 ottobre e il 22 novembre le domande presentate avevano già coperto l’intero ammontare disponibile che era stato suddiviso in 5 milioni sul bilancio Regionale per il 2019 e 13 milioni su quello del 2020.

Fino al 29 novembre 2019 sarà comunque possibile presentare le domande sul sito della Regione Lombardia avendo diritto all’erogazione del contributo. Visto che bisognerà però attendere un rifinanziamento o la rinuncia di altre persone, si entrerà in una sorta di lista d’attesa. Dopo eventuali rinunce o inammissibilità di domande precedenti, si potrà arrivare alla valutazione della propria domanda. Dal 30 novembre invece le domande non potranno più essere presentate. C’è comunque la possibilità che nel 2020 il bando venga riaperto, ma bisognerà attendersi quasi sicuramente un’importante rimodulazione della dotazione finanziaria.

L’esempio di quanto sta accadendo nella Regione Lombardia è veramente molto interessante, situazioni analoghe inoltre si stanno verificando anche in altre regioni d’Italia, dove gli incentivi destinati a sostenere la diffusione delle auto elettriche o ibride hanno significativamente indirizzato le scelte degli automobilisti, molto poi hanno senza dubbio pesato le campagne pubblicitarie dei vari produttori e la crescente attenzione per la tematica ambientale.

Le auto elettriche non sono certo una novità dell’ultim’ora, esistono ormai da diversi anni, ma solo di recente stanno conquistando il mercato italiano e internazionale. I loro prezzi si stanno abbassando giorno dopo giorno, la loro tecnologia avanza, le prestazioni aumentano e soprattutto cresce l’interesse dell’utenza, che vede ormai sempre più spesso queste macchine come una valida alternativa a quelle termiche.

Le ragioni sono molteplici, senza dubbio la voglia di impattare meno sull’ambiente, la voglia di guidare un’auto silenziosa, performante e moderna. Molto si può ancora fare sulla rete di distribuzione, per le ricariche, ma anche su questo si sta investendo, da più parti. Senza dubbio il settore è in forte evoluzione e crescita e l’esaurimento piuttosto rapido degli incentivi stanziati dalla Regione Lombardia è un ottimo esempio di questa vitalità e interesse. Se si osserva oggi il mondo dell’auto, pare piuttosto evidente che il suo futuro, sarà sempre più elettrico. Cosa che sarebbe stata difficile da credere o anche solo da immaginare, solo pochi anni fa.

Vota questo articolo!